Notizie e comunicati

#Blue Team Italia   martedì 5 settembre 2017
Test Match Positivo per l'Italia del Flag al Maschile

Mancano 24 ore alla partenza per Madrid e i sorrisi non mancano a Casa Italia, ovvero il Mancini Park Hotel di Trigoria dove gli azzurri del flag stanno ultimando la preparazione per i Campionati Europei. Sono stati giorni molto intensi e di duro lavoro per tutto lo staff, e la sensazione diffusa è di cauto ottimismo.

Ieri, interessante test match per la formazione maschile contro una selezione di giocatori romani e queste le parole di coach Giorgio Gerbaldi a fine giornata: “Dopo giornate parecchio impegnative, aver avuto la possibilità di incontrare facce nuove e mettere alla prova i ragazzi contro avversari diversi rispetto al classico attacco contro difesa è stato davvero molto stimolante. Devo dire che al di là dell’amicizia che contraddistingue entrambe le rappresentative, considerato che si conoscono tutti molto bene, i ragazzi hanno giocato con grande intensità. Le prime indicazioni sono decisamente buone: tutti hanno risposto con entusiasmo, determinazione e dedizione al lavoro duro e sono molto soddisfatto. Ne approfitto per ringraziare gli atleti romani per lo spirito agonistico dimostrato, che ci è stato di grande aiuto. Oggi, ultima giornata di allenamento, i carichi di lavoro diminuiranno sensibilmente. Si punta a recuperare qualche giocatore un po’ acciaccato e a finalizzare alcuni importanti aspetti per arrivare ad avere quella “pulizia mentale” necessaria per eseguire correttamente tutto quello su cui abbiamo lavorato in questi giorni. Siamo sereni e fiduciosi delle nostre possibilità. Pur non dovendo e volendo fare proclami, siamo sicuri del nostro valore e della nostra determinazione e ci auguriamo che questo ci porti a raggiungere buoni risultati.”
Ricordiamo che la Nazionale maschile vanta un palmares di tutto rispetto in campo internazionale, con tre argenti conquistati ai Campionati Europei (2005 Helsinky e 2009 Belfast e 2013 Pesaro) e due bronzi ai Campionati del Mondo (2010 Ottawa e 2014 Grosseto).

Sul fronte femminile l’atmosfera non cambia. “Le ragazze si sono mosse molto bene, e il gruppo si sta affiatando”, commenta coach Michele Degrassi. “Sono molto contento ma adesso l’attenzione deve salire, perché siamo in partenza per Madrid e là vedremo quale sarà l’impatto con il campo e con la tensione pre-gara. Abbiamo in squadra 8 rookie su 15, quindi sappiamo di dover probabilmente pagare un po’ lo scotto, ma sono molto fiducioso.” Alla domanda su cosa possiamo, dunque, aspettarci dalle nostre azzurre, Degrassi risponde sicuro: “Noi lottiamo per andare a medaglia. E’ questo il nostro obiettivo e stiamo lavorando in questa direzione. Sono moderatamente ottimista”. E se lo dice lui, che dal 2004 non ha mai smesso di calcare i palcoscenici internazionali di questa disciplina, possiamo credergli!


Fidaf Ifaf Coni